Daniel Warren Johnson è un tipo davvero interessante.

Le grandi storie a fumetti devono sempre cercare di alzare costantemente tutti i fattori che la rendono tale: la trama e i disegni, certamente, ma anche il ritmo, il divertimento, la scorrevolezza. Ma capita altrettanto spesso che una storia sia grande per la sua originalità proprio nella gestione di questi ed altri fattori. Birthright è l’esempio perfetto di questa seconda “tipologia”.

Il passato è pieno di gesta eroiche compiute da uomini impavidi. Egualmente numerose sono le gesta che vedono coinvolti pochi eroi contro moltitudini di nemici: il cliché degli eroi così forti da fermare fiumane di avversari, è un classico di ogni media, dalla letteratura più antica, passando per i più recenti cinema e tv. Ma non tutte le storie sono reali, non tutte le gesta sono narrate nel modo in cui sono realmente avvenute. In Green Valley un contesto quasi storico fa da cornice ad un racconto in puro stile epico, con un occhio di riguardo per un modo di narrare molto contemporaneo.

25 Maggio 2016: l’universo fumettistico DC Comics si trasforma. La controversa parte di se stesso chiamata New 52 viene abbandonata, uccisa in modo simbolico tramite la scomparsa di Pandora, per far spazio alla miscela di tutto ciò che ha reso grande la storia di questi mondi. DC Universe Rebirth, un fondamentale punto di svolta per l’industria di Burbank, una rinascita letterale che ha riportato in auge con estrema forza tutto quello che nei precedenti anni era rimasto fuori dai giochi.

Sponsorizzata

Un prodotto fumettistico che fa presa sul lettore deve avere alcune caratteristiche per potergli entrare “sotto pelle”, per suscitare una forte passione ben precisa, caratteristiche di volta in volta diverse ma che devono comunque colpire nell’intimo, nel profondo. Nel caso del ciclo di storie Fire and Stone legate all’alienverse a tutto tondo, è il classico caso di "colpo sicuro": una lotta intergalattica tra umani e alieni, che si sposta attraverso l’horror, l’avventura e l’azione? Come potrebbe non attirare qualunque lettore. Ora aggiungeteci che stiamo parlando dell’universo di Alien, Predator e Prometheus e siamo arrivati “sotto pelle” senza neanche passare per il “sopra”.

Se ogni fine è l’inizio di qualcosa, è altrettanto vero che può essere l’inizio della fine. Messaggio più chiaro non poteva arrivarci da Brian Wood, il quale conclude il primo ciclo di storie contenute nel mensile Aliens edito da saldaPress (pubblicato in originale su Alien: Defiance della Dark Horse) con un finale aperto non solo ad interpretazioni ma anche a sviluppi futuri.

Avete presente quella sensazione di voler leggere qualcosa di diverso che possa distrarvi dalla realtà, tipo una favola? Ma non una per bambini, perché da bravi adulti disillusi avete ormai compreso da tempo che il "Vissero felici e contenti" non esiste. Avete semplicemente bisogno di leggere qualcosa di simile, che vi dia una sensazione di serenità e consapevolezza. Allora sicuramente avete bisogno di leggere "Francis", la nuova opera di Loputyn, nome d'arte di Jessica Cioffi, che vi farà rivivere quelle favolesche emozioni ormai dimenticate e ve ne farà scoprire delle altre. 

Uno dei classici canoni della letteratura dell’orrore è che, spesso, i mostri non sono i veri “cattivi”, ma anzi, i mostri sono coloro i quali cercano di apparire dinanzi agli occhi della società migliori di quanto siano. Basti pensare ai grandi classici della letteratura che trattano questo tema, da Frankenstein allo Strano caso del dottor Jeckyll e del signor Hyde, passando per interpretazioni recenti come Blade. Ma se la prerogativa di un narratore è quella di mandare un altro messaggio, come si può collocare American Monster, che di un mostro effettivamente parla?

Siamo prossimi alla conclusione del ciclo di storie cominciato pochi mesi fa, ma prima di avviarci al finale, Fire and Stone si sposta dall’universo di Alien a quello di Predator. Se negli scorsi mesi gli Xenomorfi e gli Ingegneri hanno rappresentato la principale minaccia per gli umani, in questo quarto volume gli umani protagonisti saranno delle vere e proprie prede. All’inseguimento, però, ci sono i migliori cacciatori dell’Universo.

ilbardelfumetto

Benvenuto nel SocialNERDWork dedicato al mondo dei Comics, Manga, Cinema e Serie TV. Fai sentire la tua voce, registrati.

Connettiti via