Dopo ben 7 puntate di sbadigli, nulla di fatto e 'chi me lo fa fare di continuare questa serie?' è finalmente arrivato il midseason finale di The Walking Dead, che una bella pausa ci voleva proprio.

Un paio di settimane fa, sulla mia pagina FB un utente, Giovanni, scriveva profeticamente: "le tue (pisco)analisi risultano troppo edulcorate rispetto al livello raggiunto dalla serie..."
Io gli rispondevo così: "TWD la serie is the new (psico)analisi di TWD."

Pigro come un tifoso che guarda Diretta Gol la domenica pomeriggio sul divano con il plaid, Sceneggiatore di Turno ha deciso di aprire anche questo episodio di Fuffa con sporadici Zombie - la serie TV anche nota come The Walking Dead - con l'ennesima carrellata di persone random che fanno cose tipo tagliarsi le unghie dei piedi, scambiarsi lettere e portare il cane a pisciare, il tutto mentre la voce fuoricampo di Rick dice che "Il Piano™ sta funzionando. Stiamo vincendo. Siamo bravissimi. Il Piano™ è geniale. Stiamo vincendo. Negan Nigan suca forte."

Dopo 3 puntate di assenza - dovute probabilmente alla necessità di risparmiare sul compenso di Jeffrey Dean Morgan - finalmente è tornato Negan Nigan. Ma, come ben sappiamo, a Sceneggiatore di Turno piace giocare con la timeline, visto che gli riesce così bene. Per questo motivo l'episodio 8x05 di The Walking Dead si apre con Prete Braveheart - ai tempi in cui, prima di trasformarsi nell'indomito Padre Commando, era ancora un cagasotto che chiudeva fuori dalla chiesa i fedeli per farli mangiare dagli zombie - e poi con un colloquio tra Negan Nigan e Gregorio il Contraddittorio, prima dell'agguato degli Orfani di Cervello© di Rick.

Sponsorizzata

Ricorderete la gioiosa scampagnata della settimana scorsa in cui il giocondo Re Ezechiele 25:17 arringava i suoi uomini a colpi di sorrisoni e pacche sulle spalle, salvo poi vederli, a fine episodio, macellati come delle maglie rosse di Star Trek.

Ricorderete che l'opening della season premiere dell'ottava stagione di The Walking Dead era caratterizzata da flashback a cazzo di cane, mentre l'episodio successivo si apriva con primi piani sempre, rigorosamente, alla cazzo di cane. Allora perché non continuare nel solco scavato da peni canini anche nel terzo episodio?

The Walking Dead è quella serie dove un tocco autoriale non manca mai. E così, per mantenere un'apprezzabile continuità stilistica con la season premere della scorsa settimana che si apriva e chiudeva con flashforward e sequenze oniriche rigorosamente a cazzo di cane, Regista di Turno ha scelto, per il prologo e l'epilogo dell'episodio 8x02, dei primi piani smarmellati a cazzo di cane.

C'era un motivo per il quale il popolo dell'internerd aspettava il ritorno di The Walking Dead. Quel motivo sono le (psico)analisi degli episodi. Dunque, bando alla ciance. Si parte.

Al panel dedicato a The Walking Dead al New York Comic Con, AMC ha ufficializzato un crossover tra la serie madre e lo spin-off Fear The Walking Dead giunto ormai alla terza stagione. 

ilbardelfumetto

Benvenuto nel SocialNERDWork dedicato al mondo dei Comics, Manga, Cinema e Serie TV. Fai sentire la tua voce, registrati.

Connettiti via