Ok, eccoci per un nuovo l’appuntamento con Arsenico e Vecchi Jet-Pack. L’altra volta abbiamo dato un colpetto ai Jet-Pack (per quanto vecchi) ricordando il babbo di tutta la fantascienza pop moderna: Buck Rogers. Questa volta quindi, in una sorta di parcondicio “fumettara”, diamo un colpetto all’Arsenico.

Vi siete mai chiesti, leggendo Batman o gli X-Men, chi sia stato il primo eroe in calzamaglia e maschera? Il primo giustiziere solitario con il suo alter-ego, a combattere le ingiustizie?

The Phantom, conosciuto anche come l’Ombra che cammina, è un personaggio dei fumetti d'avventura statunitensi creato dallo sceneggiatore Lee Falk (autore anche del famoso Mandrake) e che vede la luce il 17 febbraio 1936. L'Uomo mascherato (nome italiano) è conosciuto per essere il primo "supereroe in calzamaglia", il primo giustiziere dei fumetti a indossare il tipico costume che diventerà prerogativa dei supereroi, di cui rappresenta un prototipo. 

La base di Phantom è nella foresta profonda dell'isola Eden appartenente allo stato di Bangalla, una nazione di fantasia (il cui presidente è Luaga, un suo amico); inizialmente lo stato era collocato in Asia, approssimativamente vicino all'India o nell'indonesia, in seguito, dopo gli anni sessanta, venne spostato in Africa. L'uomo mascherato risiede sempre sull'isola Eden che è sede del comando segreto della Jungle Patrol (Pattuglia della Giungla), braccio armato paramilitare dell'Uomo Mascherato. La sua residenza è nella Caverna del Teschio, una grotta fornita di saloni, stanze e passaggi segreti, la cui entrata assomiglia ad un teschio (per l’appunto); la caverna è situata nel cuore della giungla ed è raggiungibile solo attraversando tortuosi passaggi, transitando sotto ad una cascata ed attraversando una remota zona controllata dai pigmei Bantar guidati da Guran, praticamente sue guardie personali, pacifici nanetti fedelissimi e letali. Anche se nessuno conosce o visita la sua caverna segreta, talvolta sedendosi su di un impressionante trono di pietra riceve a colloquio alcuni personaggi che lo raggiungono nella foresta. 

I Bantar lo chiamano anche L'uomo che non può morire perché, nella loro ingenuità, egli sembra essere apparentemente in circolazione da generazioni. In realtà, ciò è dovuto a una dinastia di Uomini Mascherati che interpretano a turno lo stesso personaggio. La loro è una dinastia che si succede di padre in figlio, in cui l’adulto che sta per vestire i panni di The Phantom viene chiamato a fare il giuramento del teschio che recita così:«Dedico la mia vita alla distruzione di tutte le forme di pirateria, avidità e crudeltà. I miei figli e i loro figli seguiranno le mie orme.» 

Egli si sposta accompagnato dal cavallo Eroe e da un lupo di nome Diavolo.

The Phantom indossa una maschera e un costume viola attillato. Ma Falk aveva originalmente immaginato un costume grigio e aveva anche preso in considerazione di chiamare la sua creazione The Gray Ghost (Il Fantasma Grigio) prima di The Phantom. Il costume non venne mostrato di colore viola fino al debutto nel 1939 delle strisce domenicali (una cosa del genere capiterà poi, fra gli altri, ad Hulk:originariamente immaginato grigio, per un errore di stampa divenuto verde). Evidentemente si trattò di un errore di stampa, e non piaceva neanche all’autore. Falk continuò in molte occasioni successive a riferirsi al costume come grigio nei testi delle strisce quotidiane (stampate in bianco e nero), ma alla fine accettò il costume viola. In una storia retroattiva sulla continuity, fu mostrato che il primo Uomo mascherato scelse il costume basandosi sulle sembianze di un idolo della giungla, e colorò l'indumento con delle bacche viola.

Abilità

Le abilità dell’uomo viola sono: una grande destrezza nel combattimento corpo a corpo, la precisione con le armi ed un grande carisma sugli animali.

Contesto storico

The Phantom è il prodotto di un’epoca che stava faticosamente uscendo dal periodo coloniale, ed egli è l’uomo bianco civilizzato, padre attento e benevolo (e signore assoluto) sotto la cui guida i selvaggi della giungla potranno essere civilizzati a loro volta.

Varie

Al cinema ricordiamo il film del 1996 “The Phantom” con Billy Zane, Catherine Zeta-Jones e Kristy Swanson, per la regia di Simon Wincer. Uscito in Italia direttamente in Home Video.

Trasmessa da SKY Italia una mini-serie di due episodi nel Gennaio 2010, con R. Carnes, C. Goodman e Isabella Rossellini e la regia di P. Barzman

Ci sono state anche diverse incursioni nel mondo dell’animazione: L'Uomo Mascherato La Banda aerea: un cartone animato, montato in 2 formati diversi : alcune piccole puntate di pochi minuti ciascuna oppure un unico filmato di 32 minuti circa; tratto dalle strisce a fumetti anni Trenta, è stato proposto nella rubrica TV giovanile Supergulp (1979). I difensori della Terra (Defenders of the Earth), l'Uomo mascherato si unisce ai compagni d'avventura della King Features, Flash Gordon e Mandrake.

Pubblicazioni Recenti

A gennaio 2015 Dynamite ha proposto una miniserie a fumetti in 4 numeri di The Phantom scritta da Brian Clevinger è disegnata da Brant Shoonover. Di seguito la cover del #1 disegnata da Darwin Cooke:


Curiosità

  • Gli editori che stamparono fumetti a colori dell'Uomo mascherato prima del 1939 scelsero il colore del costume basandosi sulle proprie preferenze, e anche più tardi diversi editori in tutto il mondo selezionarono diversi colori per il costume.  Ad esempio blu in Scandinavia, rosso in Italia e marrone in Nuova Zelanda.
  • Un musical sull'Uomo mascherato venne prodotto in Svezia nel 1985. Fu scritto da Peter Falck e Urban Wrethagen e aveva come protagonista Urban Wrethagen nella parte dell'Uomo mascherato. Una registrazione delle canzoni fu distribuita su LP e un adattamento a fumetti della storia fu pubblicato nella rivista svedese Fantomen.

il trailer del film del 1996:



La seire completa del 1943:



Una puntata del cartone:



Il trailer del corto di Sky:



Personaggio che conoscevo molto poco.... Però con la fantascienza che c'entra?

#1

In realtà "Arsenico e Vecchi Jet-Pack" dovrebbe ripercorrere un po' quei personaggi che hanno dato il via al fumetto... Arzenico sta per appunto per tutto il filone Pulp-avventuroso-hard boiled, ma anche i prodromi del supereroistico, mentre i Jet-Pack coprono l'arco fantascientifico. Non è solo a proposito della fantascienza, ma a proposito delle origini di certi archetipi narrativi.


Visualizza Altro
#2

Aaaah ok, chiarito il concetto!

#3
Inserisci Commento

ilbardelfumetto

Benvenuto nel SocialNERDWork dedicato al mondo dei Comics, Manga, Cinema e Serie TV. Fai sentire la tua voce, registrati.

Connettiti via